Studio Legale Nouvenne | Esperto Diritto del Lavoro | Parma - Mantova|Tel. 0521 1917400 - 0376 355022

I DIRIGENTI – IVI COMPRESI I DIRIGENTI MEDICI DELLA SANITA’ PRIVATA – E LA QUESTIONE DELLA RIASSORBILITA’ – OPPURE NO – DEL SUPERMINIMO “AD PERSONAM”

Nei contratti di lavoro - in particolare dei Dirigenti (ivi compresi i Dirigenti Medici della Sanità privata) - è frequente l’inserimento in busta paga di una voce aggiuntiva a titolo di superminimo “ad personam” (anche detto assegno “ad personam”).

By |2020-02-18T09:49:26+00:00February 18th, 2020|Diritto del Lavoro|0 Comments

IL RISARCIMENTO DEI DANNI DA DEQUALIFICAZIONE/DEMANSIONAMENTO

Si osserva nella pratica, più frequentemente di quanto non si pensi, il caso di lavoratori, pervero più del settore privato che del settore pubblico, che vengono dequalificati e/o demansionati, al di fuori delle previsioni - per quanto riguarda i lavoratori del settore privato - di cui all’art. 2103 cod. civ. (nel testo risultante dalla riforma operata dall’art. 3 del D.Lgs, n. 81/2015); norma questa che, entro certi limiti ed a determinate condizioni, consente il demansionamento del lavoratore.

By |2020-02-18T09:41:43+00:00February 18th, 2020|Diritto del Lavoro|0 Comments

IL “MOBBING” NEL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Non sono infrequenti, nelle Pubbliche Amministrazioni, i casi in cui un lavoratore si trova a dover subire comportamenti “mobbizzanti” da parte di un diretto superiore o da parte degli stessi colleghi di lavoro.

By |2020-01-16T11:46:39+00:00January 16th, 2020|Diritto del Lavoro|0 Comments

LAVORO PUBBLICO E ABUSO DEL CONTRATTO A TERMINE: QUALE TUTELA PER IL LAVORATORE

Sono frequenti, come testimoniano anche le cronache, i casi di Pubbliche Amministrazioni che fanno ricorso massivo ai contratti a tempo determinato - che vengono, poi, prorogati, nel tempo, ed anche per molti anni – al fine di coprire uno stabile fabbisogno di personale e, quindi, in assenza delle condizioni (rappresentate dalla necessità di far fronte ad “esigenze temporanee ovvero circostanze eccezionali”) richieste dalla legge (art. 36 del D.Lgs. n. 165/2001) per il ricorso ai rapporti di lavoro a tempo determinato.

By |2019-12-04T15:44:45+00:00December 4th, 2019|Diritto del Lavoro|0 Comments

IL “MOBBING” E L’IMPORTANZA DI UNA TEMPESTIVA CERTIFICAZIONE MEDICA SPECIALISTICA AI FINI DELLA SUCCESSIVA PROVA IN GIUDIZIO DEI FATTI DI “MOBBING”

E’ di frequente osservazione nella pratica come il lavoratore sottoposto a “mobbing” soffra di sintomi quali, per esempio, ansia, insonnia, astenia, inappetenza, attacchi di panico ecc. E’ di altrettanto frequente osservazione come il lavoratore “mobbizzato” faccia, però, spesso trascorrere molto tempo prima di rivolgersi alle cure di uno Specialista in Neuropsichiatria.

By |2019-12-04T15:30:37+00:00December 4th, 2019|Diritto del Lavoro|0 Comments

LAVORO PUBBLICO NEGLI ENTI LOCALI E DINIEGO DI NULLA OSTA PER LA MOBILITA’ ESTERNA NEL VIGORE DELL’ART. 35 DEL D.LGS N. 165/2001

Lo scrivente è a venuto conoscenza del fatto che alcuni Enti Locali hanno negato - opponendo, a fondamento del diniego, il disposto del comma 5-bis della norma in epigrafe indicata - la concessione del nulla osta per la partecipazione a procedure di mobilità esterna richiesto da alcuni dipendenti che non avevano raggiunto, alla data della richiesta, la permanenza minima di 5 anni nella prima sede di destinazione.

By |2019-10-27T13:55:21+00:00September 26th, 2019|Diritto del Lavoro|0 Comments

IL LICENZIAMENTO PER SUPERAMENTO DEL PERIODO DI COMPORTO: MOTIVI DI IMPUGNAZIONE

Il periodo di comporto è quel periodo di conservazione del posto di lavoro, periodo fissato dalla contrattazione collettiva, durante il quale il lavoratore in malattia ha diritto alla conservazione del posto di lavoro.

By |2019-10-27T13:55:08+00:00September 26th, 2019|Diritto del Lavoro|0 Comments
Go to Top